Antonio Violi

Foto e appunti di viaggio


Brancaleone Vetus, il senso di un luogo

Brancaleone Vetus, Calabria, ghost town, Italy

Brancaleone Vetus è un paese abbandonato. Una delle tante ghost town della Calabria. Fu edificato su di un colle a guardia di un vasto tratto di costa ionica.

Il borgo ha origini antiche. Venne abbandonato definitivamente nel 1953, e poi trascurato per mezzo secolo. Nel 2008 finalmente nasce il Parco Archeologico Urbano di Brancaleone Vetus. Ora gestito dalla Pro-Loco di Brancaleone.

Brancaleone Vetus, Superiore, Calabria, Italia

Perché Brancaleone Vetus?

I miei genitori sono originari di una frazione marina di Brancaleone. Questo è lo scenario dei racconti dei miei nonni. Ha quindi anche un po’ a che fare con me.

Ho riguardato il libro di Vito Teti Il senso dei luoghi, la mia guida ai borghi abbandonati della Calabria. Molto di quello che segue l’ho tratto dai capitoli dedicati a Brancaleone.

Brancaleone Vetus, Calabria, ghost town, Italy

Nel borgo antico

La strada serpeggia fino ai 311 metri del borgo antico. Cattura subito lo sguardo la chiesa color sabbia. Rinnovata nel 2008, ora ospita il Centro documentazioni di Brancaleone Vetus.

Brancaleone Vetus Superiore, Calabria, Italia

Le rocce rosse lunari

Dietro la chiesa, un sentiero sale al nucleo storico del borgo. Cammino a testa in su sotto la roccia a strati della rupe. Grappoli di fichi d’india ciondolano dalla roccia.

Cesare Pavese – confinato dai fascisti a Brancaleone – le definì “le rocce rosse lunari”.

Brancaleone Vetus Superiore, Calabria, Italia.

Il nucleo storico del borgo

In cima al vecchio borgo c’è uno spiazzo. Qui c’era l’antica chiesa, crollata a inizio novecento. Da qui la vista spazia dai primi contrafforti dell’Aspromonte fino a un vasto tratto di costa ionica.

E sulla costa sbarcavano i pirati saraceni. Le loro scorrerie portavano morte e distruzione.

Brancaleone Vetus Superiore, Calabria, Italia.

Dell’antica chiesa matrice è rimasto solo il pavimento con dei sepolcri vuoti. E questa lapide del 1741:

Brancaleone Vetus Superiore, Calabria, Italia.

Piazza Vittorio Emanuele

Era la piazza principale di Brancaleone. Dove ci si incontrava, parlava, festeggiava. Ora il silenzio è rotto solo dal vento che porta i suoni della Brancaleone sul mare.

La vecchia piazza è piena di buche. Sono le aperture per silos scavati nella roccia. Qui si conservavano le granaglie del paese.

Brancaleone Vetus Superiore, Calabria, Italia.

Mi accuccio dentro un silo per scattare questa foto.

Brancaleone Vetus Superiore, Calabria, Italia.

La grotta dell’albero della vita

Nascosta sotto la piazza trovo la grotta-chiesa dell’albero della vita. Una delle tante grotte scavate nella rupe di Brancaleone.

Al centro, una colonna scolpita nella roccia rappresenta un tronco d’albero. I suoi rami sono accennati nel soffitto. È l’albero della vita, simbolo religioso portato dagli armeni in epoca bizantina.

Graffiate sulla parete, una croce e un pavone stilizzato: altri simboli armeno.

Brancaleone Vetus Superiore, grotta albero della vita, Calabria, Italia.

Tutto torna alla terra

Il sentiero scende lungo la scarpata fra i ruderi. Erba alta invade la pista, odore di origano.

Dentro i ruderi, non vedo tubature, fili elettrici, servizi igienici. Il paese venne trascurato di proposito?

Inciampo sulle pietre di un muro appena crollato. Tutto qui mi sembra voler tornare alla terra.

Brancaleone Vetus Superiore, Calabria, Italia.

Il cimitero

Sulla via del ritorno mi fermo al cimitero. Tombe basse, arrangiate. Lapidi con fotografie in bianco e nero: volti scavati di gente di Brancaleone.

Ripenso all’epigrafe letta in altri cimiteri: Noi eravamo come voi, voi sarete come noi.

Brancaleone Vetus Superiore, Calabria, Italia.

Ti potrebbe interessare

By:

Posted in:


7 risposte a “Brancaleone Vetus, il senso di un luogo”

  1. Brancaleone è stata importante perché da questo luogo è nato e divulgato in tutta la Calabria il partito socialista con il simbolo zappa e martello e da Brancaleone nascono le lotte della speranza per la povera gente e l’ottenimento della distribuzione delle terre su tutto il territorio calabrese con uno degli uomini più importanti che la Calabria ha avuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: