La ghost town di Roghudi vecchio

Ghost town Roghudi Vecchio, Aspromonte, Calabria, Italy

Isolato e distante. Roghudi vecchio è un borgo abbandonato dell’Aspromonte. Una ghost town che racconta il passato della Calabria.

Abbandonato nel 1971, Roghudi vecchio occupa uno sperone di roccia a strapiombo sulla fiumara Amendolea. Una stradina segue la cresta della rupe fino alla chiesa di San Nicola. Da lì due viuzze scendono giù, fino alla fiumara.

Roghudi vecchio alla confluenza tra la fiumara Amendolea e il torrente Forria

A Roghudi si parlava il greco

Abitato sin dal 1050, Roghudi contava 1650 residenti. Erano in gran parte pastori e agricoltori. I roghudesi facevano parte della minoranza linguistica grecanica e per le strade del borgo si parlava il greco di Calabria.

Le alluvioni e l’abbandono di Roghudi

Nel 1971, un’alluvione portò allo sgombero del paese. Gli abitanti furono dislocati nei paesi vicini. L’abbandono dell’antico borgo fu la fine del greco di Calabria come lingua principale dei roghudesi.

Le case di Roghudi e il greto della fiumara

Esplorare Roghudi vecchio

Roghudi puoi visitarla solo a piedi. Gli edifici seguono le poche viuzze del borgo. In cima al paese c’è la piazzetta della chiesa – con una fontana. La chiesa di San Nicola è l’unico edificio restaurato. Dentro ci sono alcune immagini votive e una croce fatta con due rametti.

Il centro di Roghudi con la chiesa di San Nicola

Le porte delle case sono sfondate. Molti i tetti crollati. Gli infissi sbatacchiano al vento. Dentro, i locali sono piccoli, le scale ripide e i gabinetti sono nei sottoscala. Poche le masserizie rimaste: cucine economiche, pentole, vasche per lavare i panni.

Le madri di Roghudi

Le madri di Roghudi legavano i propri piccoli alle caviglie con delle corde. Le corde venivano poi fissate a chiodi conficcati nei muri. Lo scrive l’antropologo Vito Teti nel suo Il senso dei luoghi.

Il sole tramonta presto nella profonda gola dove sorge Roghudi vecchio

Correlato

The rock and the ghost town of Pentedattilo, Calabria, Italy.

La ghost town di Pentedattilo

Pentedattilo è un borgo abbandonato in provincia di Reggio Calabria. Pentedáktylos, cinque dita, come la rupe dalla vaga forma di mano che sovrasta il paese. Da qualche decennio la ghost town è tornata ad animarsi, soprattutto d’estate.

6 commenti

I commenti sono chiusi.