La ghost town di Pentedattilo

The rock and the ghost town of Pentedattilo, Calabria, Italy.

Pentedattilo è un borgo abbandonato in provincia di Reggio Calabria. Il nome deriva dal greco Pentedáktylos, cinque dita, come la rupe a forma di mano che sovrasta il paese. Una ghost town, che da qualche decennio è sempre più animata, soprattutto d’estate.

Di origini antiche, e dopo secoli di spopolamento, il borgo di Pentedattilo venne definitivamente abbandonato nel 1971. Un paese nuovo venne edificato un chilometro più a valle – con una splendida vista sul vecchio borgo.

Per farsi un’idea del luogo, un buon punto d’inizio è proprio la nuova Pentedattilo. Dallo spiazzo sopra il teatro all’aperto, la grande roccia arenaria rossa incombe minacciosa sul paese vecchio. Sul fianco della rupe le case del borgo cadono a grappolo, attaccate le une alle altre. Tutt’attorno, burroni, macigni e fichi d’india caratterizzano il paesaggio.

Pentedattilo, Calabria, Italy
Il borgo abbandonato di Pentedattilo

L’apparire di Pentedattilo è perfettamente magico, e ripaga qualunque sacrificio fatto per raggiungerla.”

Edward Lear, 1847

Il paese nuovo di Pentedattilo e, sullo sfondo, il mar Ionio visti da una casa del borgo antico

Una strada ripida porta all’antica Pentedattilo. La piazzetta davanti alla chiesa dei Santi Pietro e Paolo è il centro del borgo. Splendida la vista sulla costa ionica che, col bel tempo, arriva fino all’Etna. Dalla piazza parte una viuzza con una fila di case restaurate che ospitano botteghe con prodotti locali, laboratori e un affittacamere.

Dietro la chiesa parte un ripido sentiero che porta ai ruderi dell’antico castello, crollato durante il terremoto del 1783. Resti dei muri sono ancora attaccati ai pinnacoli di arenaria. Dallo spiazzo si apre una suggestiva vista verso l’Aspromonte.

Pentedattilo, Calabria, Italy
La chiesa dei SS Apostoli Pietro e Paolo

Cenni storici

  • 640 a.C. – Colonia calcidese, fu per tutto il periodo greco-romano un fiorente centro economico della zona.
  • 1686 – strage degli Alberti.
  • 1783 – Pentedattilo fu gravemente danneggiato da un devastante terremoto.
  • 1971 – definitivo abbandono e trasferimento nel paese nuovo.
  • Anni Novanta – inizio di un lento recupero grazie a volontari provenienti da tutta Europa.
Pentedattilo, Calabria, Italy
Ruderi nella parte bassa del paese

La strage degli Alberti

Era la notte di Pasqua del 1686. Per vendetta, il barone di Montebello e i suoi uomini assalirono il castello di Pentedattilo e uccisero il marchese Alberti e gran parte della famiglia.

Da quella notte di sangue, Pentedattilo non si riprese più. Vale la pena leggere tutta la storia su Wikipedia. Puoi visitare la tomba del marchese Alberti nella navata laterale della chiesa dei SS Apostoli Pietro e Paolo.

Borgo abbandonato di Pentedattilo, Aspromonte, Calabria, Italy
Ultimo sole sui ruderi di Pentedattilo

Pentedattilo ai nostri giorni

Parte del borgo è stato recuperato e messo in sicurezza. Pentedattilo è ora una delle località più visitate in Calabria. Da molti anni nel vecchio borgo si svolge il Pentedattilo Film Festival, una rassegna internazionale di cortometraggi. Inoltre, in agosto fa tappa il festival dell’area grecanica Paleariza.

Pentedattilo, Calabria, Italy
Pentedattilo all’imbrunire

Ultimo aggiornamento: 29 dicembre 2020


Correlato

Ghost town of Roghudi Vecchio, Aspromonte, Calabria, Italy

La ghost town di Roghudi vecchio

Roghudi vecchio è un borgo abbandonato in Calabria. Una ghost town isolata e distante. Un luogo per farsi un’idea della vita in Aspromonte prima del motore, quando ancora si viaggiava a piedi o a dorso di mulo.

3 Comments

  1. I love your photographs.
    We returned from Australia to our native town of Sant’Angelo in Grotte, Isernia, Molise.
    It only has 150 inhabitants.
    The main reason is that we love this town and do not want it to become a ghost town. We tell everyone about it and are having many visitors. Hoping some of the empty houses will sell and people will use them.
    Thank you for taking beautiful pictures.
    Filomena

I commenti sono chiusi.